Storia del Rohrerhof
Tour 3D
Galleria immagini

Orari dŽapertura
Contributi pubblici
Seminari tra mura storiche

La Val Sarentino
Come raggiungerci
Contatto
 
Storia del Rohrerhof

Il Rohrerhof, citato per la prima volta attorno all’anno 1288, veniva considerato uno dei masi più grandi della valle. Un tempo ubicato in periferia, si ritrova oggi al centro dell’abitato. Le ampie stanze confermano l’importanza del maso, testimoni dell’epoca raccontano come al maso fossero in servizio talvolta anche oltre 20 domestici e domestiche.

Per vie traverse il comune di Sarentino acquistò il maso. L’associazione Rohrerhaus si occupa ora della gestione operativa.

Il Rohrerhaus non funge unicamente da struttura museale statica, ma vuole essere piuttosto un luogo di incontro. Stube, cucina, stanza annessa alla Stube e una seconda Stube sono stati arredati come un tempo. In modo semplice, essenziale ma anche intimo.

 

Un breve excursus storico e fatti interessanti
La prima citazione:
  • Nel 1288 nell’Urbar (Registro delle gabelle) del conte tirolese Mainhard II. Le parti più antiche dell’edificio (la parte di muratura del vecchio piano interrato e nobile) risalgono probabilmente a questo periodo. Il Rohrerhof nei secoli
  • L’esistenza del maso nei secoli viene confermata da molti scritti e comprovata da documenti. Il Rohrerhof è sempre stato molto grande, sin dall’inizio. A partire dal 1580 circa si aggiunsero Stierbach, successivamente Lockner, Rohreranger, Rohrerleiten, …
  • Il rivestimento della Stube è in stile gotico e risale al XVI secolo. Anche l’ampliamento della Stube sul lato della valle risale a questo periodo. Su una trave è riportata la data 1703. A questo periodo risalgono l’ampliamento della casa sul lato della montagna, il piano superiore e il tetto.
  • Nel Catasto teresiano del 1775 venne effettuato nella Val Sarentino un primo censimento di case, masi, mulini. Tra i 234 masi indicati (molti ancora integri) il Rohrerhof si posiziona per valutazione al 2° posto (dietro il Platzmannhof). Il Platzmannhof veniva valutato 5.325 fl (fiorini), il Rohrerhof 3620 fl.
  • Acquisto del Rohrerhaus da parte del comune di Sarentino nel 2002. Il Rohrerhof appartenne dal 1989 a Gruber Florian.
Famiglie e casate del Rohrerhof:
  1. In 700 anni, dalla prima menzione, vissero e governarono nel Rohrerhof solamente 4 casate (famiglie). 1. I primi Rohrer vissero circa 250 anni (sei generazioni) nel maso e vennero chiamati Rohrer.
  2. I successori furono i “von Gagers”, per circa 140 anni (quattro generazioni). Sul muro del cimitero troviamo ancora una tomba in arenaria (1553) di Gordian von Gagers (in corrispondenza della scala di casa).
  3. Seguirono gli “Oberauch“ per circa 4 generazioni. Da questa famiglia ebbe origine il noto teologo Herkulan Oberauch.
  4. Infine, seguirono nel 1850 i “Gruber“, per circa 160 anni e ugualmente per 4 generazioni.
 
Aktuelle Infos
Wanderausstellung

Generation C-19 

 

13./14.10.2021 von 14.00-21.00 Uhr  

 

Die Pandemie ist für alle Menschen eine Herausforderung - vor allem aber junge Leute haben mit der Situation zu kämpfen, da ihnen viele für sie alltägliche und wichtige Dinge fehlten bzw. immer noch fehlen. Mit dem Projekt „Generation C-19“ wollen der Jugenddienst Bozen-Land und AfZack als Sprachrohr für die Jugend wirken und auf eine künstlerische Art und Weise aufzeigen, wie junge Menschen diese schwierige Zeit erleben. Die Werke, die im Rahmen dieses Projekts entstanden, sind für zwei Tage im Rohrerhaus ausgestellt. 

 

Vortrag am 13.10.21 um 19.30 Uhr 


"Wenn Konflikte eskalieren ... Gewaltprävention bei Kindern und Jugendlichen 

(Lukas Schwienbacher) 

 


Facebook
Instagram
Diventare membro
Colofone
Privacy